Il nostro sito usa cookie per offrire una migliore fruibilità di navigazione inclusi cookie "terze parti" e di profilazione per l‘invio di comunicazioni commerciali in linea con le preferenze manifestate dall‘utente nell‘ambito della navigazione in rete. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui per disabilitarli. Se prosegui nella navigazione sul sito acconsenti all‘uso dei cookie
07 lug 2017

Ad Ancona la Rete pediatri “salvabimbi”: con Menarini “Stop agli abusi sui bambini”


Ancona, 7 luglio 2017Stop agli abusi sui bambini” è il progetto formativo lanciato e sostenuto da Menarini in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria (SIP) e la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) che è giunto oggi anche ad Ancona.

Lo scopo del progetto, il primo al mondo di tale portata, è creare una rete antiabuso a tutela dei bambini vittime di abusi e violenze.

I pediatri e i medici della regione Marche hanno ricevuto una formazione specializzata sugli strumenti clinici e giuridici per riconoscere e intercettare i segnali di abusi sui bambini vittime di violenze. Sono molti i casi sommersi di storie di violenza e abusi sui bambini ogni anno, i minori sono a rischio di subire incuria, maltrattamenti, violenze psicologiche e fisiche. Ogni anno le statistiche individuano circa 70-80 mila bambini e adolescenti quali vittime di tali esperienze dolorose. Nel 70% dei casi violenze e abusi fisici, psicologici e sessuali sono consumati tra le mura di casa, due volte su tre per mano di un genitore.

Menarini, attraverso il sostegno di eventi formativi diretti ai medici, realizzati in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria (SIP) e la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), ha scelto di puntare sulla creazione di una rete antiabusi su tutto il territorio nazionale. L’investimento di Menarini per il progetto complessivo è pari a 1 milione di euro.

Dichiarazione del dott. Domenico Cipolla segretario regionale SIP Sicilia: "I casi di abusi e violenze sui minori in Italia sono spesso sottostimati poiché non sempre le istituzioni sanitarie o scolastiche segnalano adeguatamente i casi sospetti. Obiettivo di questo progetto è di creare una rete di pediatri e medici sensibilizzati e informati, per consentire l'emersione del fenomeno,la prevenzione e la presa in carico degli abusi infantili".

 

Dichiarazione della dott.ssa Paola Miglioranzi responsabile del progetto “Stop agli abusi sui bimbi” per FIMP: " L'impegno dei pediatri di famiglia è focalizzato in questi corsi sul far emergere la parte sommersa del fenomeno, l’importanza della collaborazione con le autorità competenti per la rilevazione, la diagnosi e la protezione del bambino nel percorso successivo alla rilevazione. Un impegno a tutto campo il nostro, che non ci spaventa ma che da' senso al nostro agire quotidiano per la crescita sana dei nostri piccoli pazienti. "

Nel corso del 2017 molti altri medici parteciperanno ai corsi che sono in programma in altre 14 città italiane. L’iniziativa contribuirà a risvegliare le coscienze sulla tematica: i pediatri e i medici che seguiranno i corsi diventeranno un punto di riferimento per i colleghi sul territorio, saranno in grado di fornire consigli e aiuto per la gestione di casi sospetti di abusi e maltrattamenti. Tutto questo aiuterà a fare uscire dall’ombra un numero sempre maggiore di piccole vittime e di aumentare le denunce.

Menarini ha elaborato tale progetto con corsi territoriali che raggiungeranno tutte le regioni italiane, l’intento è di far diffondere la formazione medica su questi temi in modo capillare, perché purtroppo queste tristi storie di cronaca non risparmiano nessun luogo– intervengono Alberto Giovanni e Lucia Aleotti, Vicepresidente e Presidente del Gruppo Menarini Il progetto è per questo unico nel suo genere e rende l’Italia d’esempio per tutti gli altri paesi nel mondo. Crediamo fermamente nel valore sociale di questa rete di “medici sentinella”. Sensibilizzare i medici su queste tematiche consentirà di salvaguardare i bambini, è il nostro contributo per abbattere drasticamente il numero di storie dolorose che nessuno vorrebbe mai leggere sui giornali”.

 

La qualità al primo posto

 
 

La qualità è il punto di partenza e di arrivo di un farmaco Menarini.

LEGGI TUTTO »